Vai al contenuto

Perché scegliere il 730 precompilato Agenzia delle Entrate

    730 precompilato

    Il 730 precompilato è una dichiarazione dei redditi preparato dall’Agenzia delle Entrate in base delle comunicazioni ottenute da diversi operatori.

    Questo modello è predisposto dall’Agenzia delle Entrate sulla propria pagina web ai lavoratori dipendenti e dei pensionati. 

    L’utilizzo del 730 precompilato è una possibile scelta del contribuente e non è un obbligo. Quindi il cittadino può decidere autonomamente di non ponderare il modello precompilato e di preferirne uno ordinario.

    730 precompilato

    Il 730 precompilato è una dichiarazione dei redditi preparato dall’Agenzia delle Entrate in base delle comunicazioni ottenute da diversi operatori.

    730 precompilato istruzioni

    Sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate è presente il modello 730 precompilato del periodo d’imposta precedente con il proprio PIN o confidando nei servizi di un professionista abilitato, del sostituto d’imposta o del Caf.

    Il contribuente deve verificare i dati precompilati del modello e se ci si imbatte in errori o mancanze si possono correggerli o apportare modifiche.

    Se si accetta il modello 730 precompilato lo si deve caricare sul sito web dell’Agenzia delle Entrate e si otterrà la ricevuta di avvenuta presentazione.

    Ulteriori errori rilevati possono essere corretti attraverso la “Rettifica del modello 730”.

    Per il 2022 il 730 precompilato online può essere presentato da coloro che hanno redditi di pensione, un rapporto di lavoro dal mese di giugno, reddito di lavoro dipendente a tempo indeterminato, se si è in Naspi, mobilità e cassa integrazione, Dis-coll, se è un dipendente della scuola precario, socio delle cooperative, sacerdoti; giudici costituzionali, parlamentari e soggetti titolari di cariche pubbliche, libero professionisti del SSN, produttori agricoli, lavoratore autonomo occasionale, eredi che fanno la dichiarazione per conto dei parenti deceduti. 

    730 precompilato 2022

    L’utilizzo del 730 precompilato è una possibile scelta del contribuente e non è un obbligo. Quindi il cittadino può decidere autonomamente di non ponderare il modello precompilato e di preferirne uno ordinario.

    Il Modello 730 precompilato 2022 contiene;

    • i dati della Certificazione unica (Cu), consegnata dal datore di lavoro o ente pensionistico, i compensi di lavoro autonomo occasionale;
    • i compensi corrisposti per l’attività libero professionale; 
    • i dati sulle locazioni brevi, gli interessi passivi sui mutui, i premi di assicurazione sulla vita, causa morte e contro gli infortuni, i premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi e i contributi previdenziali;
    • i contributi deducibili e/o detraibili;
    • i contributi versati per i lavoratori domestici;
    • le somme restituite nell’anno d’imposta dal contribuente all’Inps, le somme rimborsate nell’anno d’imposta dall’Inps relative a oneri deducibili le spese sanitarie e i relativi rimborsi
    •  le spese universitarie e i relativi rimborsi, le spese funebri e i contributi versati alla previdenza complementare;
    • le spese per la frequenza degli asili nido e relativi rimborsi;
    • le spese scolastiche e le erogazioni liberali agli istituti scolastici e relativi rimborsi; le tasse scolastiche versate con modello di pagamento F24;
    • i bonifici riguardanti le spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, per arredo degli immobili ristrutturati e per la riqualificazione energetica degli edifici; alcuni dati contenuti nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente; 
    • le spese per interventi per i quali si può usufruire del Superbonus e quelle per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, per arredo degli immobili ristrutturati e per la riqualificazione energetica
    • la detrazione del 20% del Bonus vacanze spettante al proprio nucleo familiare;
    • gli oneri versati per il riscatto dei periodi non coperti da contribuzione;
    • i rimborsi erogati dalla Commissione per le Adozioni Internazionali (CAI) per le spese sostenute per procedure di adozione o affidamento preadottivo di minori stranieri;
    • altri dati presenti nell’Anagrafe tributaria.
    730 precompilato agenzia entrate

    Il 730 precompilato deve essere presentato entro il 30 settembre direttamente all’Agenzia delle Entrate o al professionista, al sostituto d’imposta o al Caf.

    730 precompilato vantaggi

    I vantaggi del presentare il 730 precompilato direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate o al sostituto d’imposta sono:

    • l’assenza di controlli documentali se viene accettato senza apportare modifiche;
    • se viene modifiche avverranno controlli sulle parti modificate e sui relativi documenti.

    I controlli dei documenti saranno fatti se il 730 precompilato è presentato dal Caf o dal professionista abilitato. 

    L’Agenzia delle Entrate potrà comunque pretendere dal cittadino la documentazione relativa alle agevolazione usufruite.

    730 precompilato scadenza

    Il contribuente può accedere al modello 730 precompilato tramite l’apposita sezione del sito web dell’Agenzia delle Entrate. 

    Per farlo si deve avere lo SPID, la Carta di identità elettronica o la Carta Nazionale dei Servizi.

    L’accesso può avvenire personalmente o attraverso l’utilizzo di un professionista abilitato p dei servizi di Caf e Patronato attraverso la delega.

    Il 730 precompilato deve essere presentato entro il 30 settembre direttamente all’Agenzia delle Entrate o al professionista, al sostituto d’imposta o al Caf.

    Puoi accedere al tuo 730 precompilato da qui:

     

    eMail