Vai al contenuto

Come presentare le Dimissioni volontarie al datore di lavoro

Dare le dimissioni volontarie vuol dire informare il datore di lavoro della volontà da parte del lavoratore di recedere da un contratto di lavoro. 

Come dare le dimissioni? Le dimissioni volontarie devono essere presentate attraverso la lettera di dimissioni, ottenendo una rescissione consensuale del rapporto lavorativo.

I nostri consulenti sono a tua disposizione per effettuare la domanda dimissioni online a prezzo vantaggioso. Vediamo insieme cosa serve per dare le dimissioni al Caf con i nostri esperti dimissioni Caf e capire come dare le dimissioni volontarie.

dimissioni volontarie
Dare le dimissioni volontarie vuol dire informare il datore di lavoro della volontà da parte del lavoratore di recedere da un contratto di lavoro.

Dimissioni volontarie online

Quando si parla alle dimissioni si pensa alla lettera cartacea che si presenta al datore di lavoro per risolvere la collaborazione professionale.

Oggi non è più così. Infatti, la modalità per presentare le dimissioni volontarie è online.

Infatti, dal 2007, si è verificata l’introduzione della presentazione telematica delle dimissioni che ha completato la sua evoluzione nel 2016 con il Jobs Act.

Quest’ultimo provvedimento prevede le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro subordinato nel settore privato da presentare telematicamente, introducendo un nuovo modello online ed è l’unico modo previsto, per poter recedere dal proprio contratto di lavoro subordinato, altrimenti le dimissioni non saranno valide.

Lo scopo delle dimissioni volontarie online è quello di:

  • creare un’unica procedura che escluda qualsiasi altro tipo di comunicazione poco chiara e incompleta;
  • introducendo tempistiche precise di invio e compilazione del documento;
  • contrastare le dimissioni in bianco, attraverso la quale il datore di lavoro fa sottoscrivere le dimissioni al lavoratore al momento stesso dell’assunzione, in modo da cambiarne la data qualora si presenti un’esigenza di far lasciare il posto di lavoro. In questo modo, si toglie la possibilità di cambiare la data di dimissioni.

In caso di tentativo di alterazione dei moduli di dimissioni online da parte dei datori di lavoro è prevista una sanzione amministrativa che parte da un minimo di 5.000 ad un massimo di 30.000 euro.

Dimissioni volontarie chi le presenta

Le dimissioni volontarie possono essere compilate dai lavoratori dipendenti del settore privato che hanno un contratto di lavoro subordinato, indipendentemente che sia a tempo indeterminato o determinato.

Per farlo è necessario eseguire la procedura prevista per via telematica.

Le dimissioni possono essere presentate autonomamente o da soggetti abilitati come Caf e Patronato. 

Nel caso di lavoratori al di sotto dei 18 anni, la presentazione delle dimissioni telematiche deve essere effettuata con l’assistenza di uno dei genitori o da titolare della potestà genitoriale o di chi ne fa legalmente le veci.

Dimissioni volontarie online chi non le deve presentare

Le dimissioni volontarie online non le devono presentare:

  • dipendenti pubblici;
  • lavoratori domestici;
  • chi ha risolto il rapporto di lavoro attraverso la conciliazione in sede stragiudiziale;
  • lavoratori con contratti di collaborazione coordinata e continuativa o di tirocinio/stage;
  • lavoratori in periodo di prova;
  • partite IVA;
  • lavoratori con contratto nel settore  marittimo.

Per queste categorie è previsto l’invio di un modulo cartaceo da consegnare a mano o con raccomandata e seguire le procedure previste dal CCNL, oppure quelle descritte per specifiche categorie di lavoratori.

dimissioni telematiche
Le dimissioni possono essere presentate autonomamente o da soggetti abilitati come Caf e Patronato.

Dimissioni volontarie come si compila il modulo online

Le dimissioni volontarie possono essere presentate attraverso il servizio online del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali o tramite le app per smartphone e tablet dedicate, che consentono di eseguire la procedura utilizzando dispositivi con sistema operativo iOS o Android.

Come compilare le dimissioni online? Gli esperti di Caf e Patronato effettuano per te la domanda di dimissioni online. Per compilare il modulo sono necessarie le credenziali SPID dimissioni volontarie o della carta d’identità elettronica.

Successivamente, bisogna compilare 4 sezioni:

  • dati del lavoratore;
  • dati del datore di lavoro; 
  • rapporto di lavoro con data di inizio e al tipo di contratto;
  • tipo di richiesta che si sta effettuando: dimissioni volontarie, revoca per giusta causa o risoluzione consensuale, con la rispettiva data di inizio e il motivo.

Una volta salvate le informazioni compilate il sistema non permette di fare modifiche e salvarle per inviare la comunicazione, convalidando i dati inseriti.

Dopo l’invio di informazione viene mostrato un messaggio di avviso che indica che la richiesta è stata elaborata correttamente e che è stata inviata una mail di notifica al datore di lavoro.

Inoltre, si può visualizzare e scaricare la ricevuta della dimissione appena inviata, scaricando il PDF. Il modulo scaricabile prevede una quinta sezione al suo interno, contenente i dati di invio, il codice identificativo del modulo e la data di trasmissione.

Se il rapporto di lavoro per cui si intende presentare dimissioni non c’è nell’elenco presente nel sistema, si può procedere con l’inserimento delle dimissioni cliccando sul tasto “Inserimento dimissioni per un rapporto di lavoro non presente in elenco”.

I lavoratori che hanno iniziato la collaborazione lavorativa prima del 2008, devono inserire personalmente una parte dei dati nel modulo, per quelli assunti dopo il 2008 le informazioni della sezione 1 e 2 sono già presenti automaticamente.

Calcolo dimissioni preavviso

Gli esperti di Caf e Patronato offrono la loro consulenza per capire quando presentare le dimissioni. Infatti, per farlo serve un periodo di preavviso che varia in base al CCNL di riferimento.

Per effettuare il calcolo, il lavoratore deve fornirci i documenti che definiscono il proprio contratto, la qualifica e l’inquadramento. 

Solitamente, a determinare l’ammontare dei giorni per il preavviso delle dimissioni sono il tipo di contratto, l’anzianità, il livello di qualifica ed il livello di inquadramento.

Ricordiamo che in caso di non rispetto o mancato invio delle dimissioni il datore di lavoro ha diritto al pagamento dell’indennità di mancato preavviso, proporzionale al numero di giorni che il dipendente avrebbe lavorato rispettando i tempi previsti.

dimissioni online
Le dimissioni volontarie possono essere presentate attraverso il servizio online del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali o tramite le app per smartphone e tablet dedicate, che consentono di eseguire la procedura utilizzando dispositivi con sistema operativo iOS o Android.

Revoca dimissioni tempistiche

Le dimissioni volontarie sono revocabili entro e non oltre 7 giorni dalla data di invio del modulo di dimissioni online.

Se avviene la revoca dimissioni volontarie oltre 7 giorni, essa diviene efficace e finisce il rapporto di lavoro dal giorno seguente all’ultimo lavorato.

Per farlo è necessario accedere all’area riservata e cliccare sullicona “Revoca”, se quest’ultima appare colorata e si potrà procedere alla revoca delle dimissioni. Se è di colore grigio vuol dire che sono passati più di 7 giorni e le dimissioni non si possono più revocare.

Se compare il messaggio “esito revoca“, vuol dire che la procedura è stata fatta correttamente e che è stata inviata una notifica al datore di lavoro.

Alcuni contratti di lavoro prevedono un tempo di preavviso per presentare le dimissioni ma la procedura telematica non incide su tale periodo.

In questo caso, il lavoratore deve attenersi al periodo di preavviso previsto dal suo tipo di contratto per dimettersi.

Puoi usufruire del servizio di Caf e Patronato per la domanda di dimissioni online. Contattaci e svolgeremo per te l’intera procedura prevista attraverso la consultazione della documentazione necessaria.

Per saperne di più:
Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.
Compila il form