Vai al contenuto

Che cos’è la Pensione di inabilità al lavoro e come funziona

La pensione di inabilità è il sussidio economico per chi ha una inabilità lavorativa totale e permanente riconosciuta ed in stato di bisogno economico. 

Per la pensione di inabilità civile, l’inabilità lavorativa totale e permanente deve essere al 100% e riguarda gli invalidi totali che si trovano in stato di indigenza.

La misura è elargita su richiesta ed è indirizzata agli invalidi totali di età compresa tra i 18 e i 67 anni.

Contattaci per fare la domanda pensione di inabilità online. I nostri esperti sono a tua disposizione per effettuare la richiesta per la prestazione.

pensione di inabilità
La pensione di inabilità è il sussidio economico per chi ha una inabilità lavorativa totale e permanente riconosciuta ed in stato di bisogno economico.

Pensione di inabilità requisiti

La pensione di inabilità può essere richiesta da chi è in possesso dei seguenti requisiti:

  • riconoscimento dell’inabilità totale e permanente (100%);
  • reddito inferiore alla soglia stabilita ogni anno per legge;
  • età compresa tra i 18 e i 67 anni;
  • cittadinanza italiana;
  • per i cittadini stranieri comunitari: iscrizione all’anagrafe del comune di residenza;
  • per i cittadini stranieri extracomunitari: permesso di soggiorno di almeno un anno;
  • residenza stabile e abituale sul territorio nazionale.

La pensione di inabilità civile è prevista anche per gli invalidi ricoverati in un nosocomio pubblico che provvede al suo mantenimento.

Pensione di inabilità come funziona

La pensione di inabilità viene pagata per 13 mensilità a partire dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda o diversamente dalla data indicata dalle competenti commissioni sanitarie.

La misura si converte in assegno sociale al raggiungimento dell’età che permette l’accesso al provvedimento.

Il sussidio è compatibile con le misure legate all’invalidità per causa di guerra, di lavoro o di servizio se è il frutto una patologia o menomazione diversa da quelle che giustificano gli assegni appena citati.

Inoltre, la pensione di inabilità è compatibile con l’attività lavorativa. 

Pensione di inabilità importo

L’importo della pensione di inabilità civile è di 333,33 euro mensili per il 2024.

Per ottenerla bisogna anche soddisfare il requisito del limite massimo di reddito personale annuo che per il 2024 è pari a 19.461,12 euro. 

Una maggiorazione della pensione di inabilità civile pari a 401,72 euro spetta a invalidi civili totali, sordomuti e ciechi totali.

pensione di inabilità al lavoro
L’indennità di accompagnamento è una prestazione assistenziale a cui hanno diritto gli invalidi civili con disabilità grave residenti in Italia.

Pensione di inabilità domanda online

Per fare domanda per la pensione di inabilità bisogna che la menomazione sia stata identificata nel verbale rilasciato dall’apposita commissione medico legale al termine dell’accertamento sanitario. 

La presentazione della domanda per il riconoscimento dell’invalidità è divisa in due fasi:

  • la compilazione e l’invio telematico del certificato medico da parte del proprio medico curante;
  • la presentazione telematica della domanda all’Inps, da abbinare al certificato medico introduttivo.

L’inabile ha 90 giorni di tempo, dall’invio del certificato medico, per presentare la domanda per il riconoscimento dell’invalidità civile.

Una volta presentata la domanda, l’invalido viene informato riguardo la data di convocazione per la visita di accertamento sanitario, che sarà fatta da un’apposita Commissione Medica.

Per le patologie oncologiche, la visita è stabilita entro 15 giorni dalla domanda.

Se l’esito della visita è positivo, l’Inps invierà verbale di invalidità civile tramite raccomandata A/R o all’indirizzo PEC.

I nostri consulenti sono a tua disposizione per offrirti il servizio di domanda pensione di inabilità online a prezzo vantaggioso, verificando i requisiti tramite la documentazione e la certificazione medica necessaria per accedere alla prestazione.

Nella domanda di avvio del procedimento devono essere inclusi dati come ricoveri, attività lavorativa, redditi, indicazione delle modalità di pagamento e della delega alla riscossione di un terzo o in favore delle associazioni.

Il termine ordinario per l’emanazione dei provvedimenti è stabilito dalla legge in 30 giorni.

Per saperne di più:

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.
Compila il form